Paolo Gheda

Biografia

Interessanti le composizioni di Paolo Gheda che nascono da una colta e mediata rielaborazione dell'artista del mondo che lo circonda. L'artista compone architetture concettuali su sfondi monocromi utilizzando materiali diversi come legno cemento e ferro conferendo ad essi nuovi significati mediante un linguaggio originale e contemporaneo. Composizioni plastiche dove forme e colori dialogano fra loro creando un gioco estetico dai molteplici livelli di lettura, elaborato con grande sensibilità e attenzione da un artista attento alle voci delle cose che quotidianamente lo circondano. La sua arte si impone nello spazio invadendolo con grande immediatezza e forza del suo messaggio. I lavori di Paolo Gheda si sviluppano in una chiave espressiva caratterizzata da un dinamismo segnico, fondato su un suggestivo processo creativo-formale. La sua ricerca indaga la materia e riconduce attraverso essa, a pensieri e idee, di cui tutti possiamo divenirne partecipi e farne della sua arte un momento di riflessione collettiva.

Mostre personali

2016 - Finalista Triennale di Verona 2016 (Sgarbi-Levi-Beatrice)
2016 - Esposizione 60 artisti selezionati Uffizi Firenze  
2016 - Terzo premio al 25° concorso Sarezzo 

Mostre collettive

2017: Collettiva "Salon des Refusés", galleria Gare82, Brescia
2017: Collettiva "Datemi spazio", galleria Gare82, Brescia
2017: Collettiva "Essenza" Galleria Elle, Treviso
2016: Finalista premio internazionale Arte Impero, scelto da Paolo Levi