Tiziano Colombo

Biografia

Dipingere per me significa entrare in una specie di meditazione: mi rilasso, guardo al mio interno e lascio defluire la creatività, dando forma a ciò che sento, che voglio raccontare e che difficilmente riuscirei ad esprimere attraverso le parole
 
Tiziano Colombo, legnanese, classe 1962, dopo il liceo artistico è subito chiamato a lavorare come illustratore, sul piccolo formato ma dallo strumento preferito, l'aerografo, si intuisce quale strada prenderà la sua carriera. E, infatti, arriva in breve ai grandi formati, in particolare i fondali scenografici. Così molte delle pubblicità degli anni Ottanta e Novanta si muovono sugli sfondi di Tiziano Colombo: Bmw, Imetec, Ariete, Campari, solo per citarne alcune. Alle tante grandi decorazioni di locali pubblici, come discoteche, bar e pub, segue, alla fine degli anni Novanta, una nuova vocazione: quella del body painting, ovvero la pittura sul corpo umano, che lo porterà a firmare campagne importanti: Sloggy, Citizien, Philips, Campari, Danone.
Il terzo millennio ci svela e ci consegna l'artista Tiziano Colombo, con le sue tele di grandi dimensioni, i volti che trasmettono le anime. Un percorso iperrealista, totalmente libero, che prosegue parallelamente all'attività commerciale e la cui storia è ancora tutta da scrivere.
La sua ricerca artistica parte da solide basi professionali per liberarsi in interpretazioni tutt'altro che convenzionali.
L’artista ci propone un mondo pienamente riconoscibile e vero, anzi, più vero del vero, tipico delle seduzioni pubblicitarie delle riviste e della tv. Eppure il messaggio è ben diverso: la seduzione qui non serve a stimolare il pubblico a comprare un prodotto, bensì ad accendere in esso una scintilla di meraviglia per quella spiritualità che si nasconde nel quotidiano oltre la semplice apparenza. Dipende dall’occasione e le immagini a cui siamo distrattamente abituati perdono ogni riferimento casuale per rivelarci la loro incombenza mitologica. 

Ogni particella dell'universo è in continua evoluzione nella lunga corsa della vita dove il continuo moto è il principio regolatore, la scintilla scatenante di ogni elemento.

Mostre personali

TRE PER NOVANTA - Il Comitato 90°/Arte per Legnano del Condominio Magenta - Galleria Ina - opera permanente - 2014

"Ciak si Gira" - Art Hotel 38 - Mi - personale - 2016
Enjoy Fit Center - Legnano - Mi - personale - 2015 - 2016
Spa Village Resort - Tembok - Bali - personale - 2011
Eo Ipso - Centro di Comunicazione - personale - 2009
Spazio Officine Del Volo - Milano - personale - 2008
Spazio Enterprise - Milano “anime fluttuanti”  - personale - 2007
MedioFimaa - Milano - personale - 2007
Dynamo - Milano - “anime fluttuanti” - personale- 2007
Dynamo - Milano - “ANCORA e SOLO DONNE” - personale - 2006
Quai des Artistes - Principautée de Monaco - personale - 2005
Galleria Maretti Arte Monaco - Principautée de Monaco - “anime fluttuanti” - personale - 2005

Mostre collettive

"Salon des Refusés", galleria Gare82, Brescia - collettiva - 2017
"in transito" - galleria Gare 82, Brescia - collettiva 2016
49° Premio Suzzara - No Place - performance - collettiva - 2016
Alexander Art Group - Principautée de Monaco - collettiva - 2014
"Marilyn Monroe, L’Arte della Bellezza" - Villa Ponti - Arona - collettiva - 2010 - presenti opere di: Andy Warhol - Mimmo Rotella - Giuliano Grittin - Ugo Nespolo - Debora Hirsch - Carlo Pasini…
"ART OUT Arte - Artisti in Veglia" - Località Bosco di Capra - Vergiate - Varese - collettiva - 2009
"AREA IMPRINTING" - Roe’ Volciano (BS) - “sub anime” - collettiva - 2004
CENTRO ARTE LUPIER - "A Luisa è stato chiesto di scrivere una poesia sull’ecologia" - Brescia - collettiva - 2000